venerdì 28 settembre 2012

Da stanotte l'Aibagaj 5.

 


Anche in Italia è arrivato l'iPhone 5. Da stanotte file di applemaniaci in coda davanti agli store, aspettando di poter spendere da 729 a 949 euro per un cellulare. Noooo, non è un cellulare è uno smartphone, un telefono intelligente!!! Ah ecco, intelligente. Vabbè, prendo nota. Voglio sottolineare che io sono un utente della mela morsicata dal 1993, e per quanto riguarda computers e sistemi operativi, non potrei mai criticare la casa di Cupertino, per farvi capire che non sono un prevenuto. Però io l'iCoso non l'ho mai digerito, e chi mi conosce sa che la penso così fin dalla sua uscita sul mercato. Non voglio stare qui a creare un flame post per pro e contro, dico solo che mi pare che si sia perso un po' il senso della misura. Parliamo di crisi, ci riempiamo la bocca di parole come: sacrifici, revisione della spesa, tirare la cinghia, crisi, e poi file interminabili per avere l'oggetto più bramato in assoluto della storia dopo la gnocca? E l'Italia è il paese dove costa di più!
Poi c'è Siri, la meraviglia delle meraviglie, la voce che viene da lontano, la soluzione a tutti i tuoi problemi, l'amico invisibile che ti risponde a tono, ti racconta storielle, ti piglia per il culo, a volte ti aiuta, a volte capisce quello che dici... E c'è bisogno di spendere tutti quei soldi? Uscite con un qualsiasi vostro amico a fare due chiacchiere davanti a una bella birra fresca, e il risultato è lo stesso, anzi, se la birra è buona, è anche meglio. 
Saranno pure hungry, ma a me sembrano molto più foolish.

lunedì 24 settembre 2012

Sicuramente Minor Spesa.





Secondo l'Agcom (l'Agenzia per le Telecomunicazioni) la spesa per il traffico dati internet mobile ha superato quella per gli sms. È un dato interessante, anche perché non si capisce il motivo per il un sms costi in media 10-11 eurocent, se non per far straguadagnare le compagnie telefoniche. Con l'avvento di applicazioni di messaggistica che sfruttano il traffico dati (vedi Whatsapp et simila), molti si sono orientati, giustamente, verso questo sistema sicuramente meno caro. 
Come spesso accade quando si va ad intaccare un patrimonio acquisito, come quello degli sms, si corre il rischio di far imbufalire le telco, ragione per cui mi attendo un aumento delle tariffe dati; o anche la messa in disgrazia di queste miracolose applicazioni salva-tasche, magari costringendo gli sviluppatori a metterle a pagamento, o addirittura a farle scomparire. 
Aspettiamo, quindi, le contromosse dei giganti contro i Golia dei dati a pacchetto (e non di caramelle).

martedì 18 settembre 2012

Melecrociate.






Dopo l'uscita di iPhone 5, l'azione della casa di Cupertino è cresciuta di circa 11 dollari (ne costa 699), alla faccia di chi diceva che ormai il mercato degli smartphone era saturo, che ormai Samsung e compagnia avrebbero avuto il sopravvento...
Come riportano diversi siti legati al mondo economico e informatico, da oggi Apple ha raggiunto una capitalizzazione che la mette alla pari del Prodotto Interno Lordo della Svizzera.
E tutto senza cioccolate, orologi e conti cifrati.

mercoledì 12 settembre 2012

Poco cavalieri con Malta.

Abbiamo spezzato le reni ai maltesi! Oddio... abbiamo gabbato i maltesi. 
Come hanno detto e ri-detto tutti, l'azione che porta Destro al gol, pare viziata da una posizione, di svariati angstrom, di fuorigioco. (come si vede CHIARAMENTE nel fotogramma qui sopra) Vabbè, può capitare che un guardialinee possa sbagliare.
Poi una cosa mai vista: a cinque minuti dalla fine il portiere perde tempo e si becca una sacrosanta ammonizione. Ehi Ciccio, stai perdendo, eh. Cosa fai difendi il risultato?
Quindi al '92 Pazzini colpisce di braccio un pallone che, egli stesso, mette oltre il fondo. I giudici di gara decidono per un corner che neanche Philph K. Dick... 
Peluso stacca di testa, il portiere devia la palla su un difensore maltese, che ormai dentro la porta, porta il punteggio su un sonante 2-0!
Se fossi un maltese, corto o meno, mi girerebbero. Ma per fortuna sono italiano, e per me la valletta è solo Sabina Ciuffini.