lunedì 15 ottobre 2012

Red Bull ti mette le aaaaa..............


Ebbene ce l'ha fatta.
Felix Baumgartner si è buttato da oltre 38.000 metri, ed è atterrato nel deserto del New Mexico dopo aver attraversato stratosfera e troposfera in volo a "sasso", senza appendici aerodinamiche, tute a pipistrello e robe varie. Ovviamente era avvolto da una tuta simil-spaziale, visto che a una certa altitudine si registrano temperature che oltrepassano i -60°. 
Per qualche attimo si è temuto il peggio quando, subito dopo il salto dalla capsula, il nostro gatto Felix ha cominciato a roteare senza controllo. Nelle riprese agli infrarossi si vedeva un corpo sballottato a destra, sinistra, che si capovolgeva in modo scoordinato. Insomma io credevo che avesse perso i sensi e che si dovesse affidare all'apertura automatica del paracadute. E invece no, come ogni buon gatto che si rispetti, si è rigirato ed è atterrato sulle zampe, ma secondo me qualcuna delle sue sette vite, se l'è giocata.

lunedì 8 ottobre 2012

Non siamo mica qui a...

La storiella, o meglio LA REGOLA (come la chiama lui), che chi va a votare per le primarie vada schedato, mi ricorda tanto una barzelletta. No, sul serio. Quella del prete che confessa un tale, e gli chiede:
- Che peccati hai commesso, figliolo?
- Ehm padre, ho bestemmiato...
- Poi?
- Ho rubacchiato qua e là per riuscire a mettere un boccone sotto i denti...
- Poi? Liberati del peso dei peccati.
- Oddio... a dire il vero ho commesso anche un peccatuccio... non so come dire...
- Di' pure, non temere, Dio ti assolverà.
- Va bene... insomma... ho inchiappettato il prete di S. Savino.
- EH NO! Ricordati figliolo, che tu sei di questa parrocchia!